I Libretti di Risparmio Postale Nominativi

Come promesso nel precedente articolo sui Libretti di Risparmio Postale (che vi consiglio di leggere se già non lo avete fatto da questo link) continuiamo la loro analisi. Dicevamo che i libretto postali si dividono principalmente tra quelli nominativi  e quelli al portatore. Avevamo parlato delle loro caratteristiche generali e anche di quelle dei libretti al portatore. Ora quindi parliamo dei Libretti di Risparmio Postale nominativi.

I libretti nominativi possono essere intestati sia a persone fisiche che a persone giuridiche. Nel caso di persone fisiche è possibile intestarli fino a quattro persone. Si possono aprire presso un qualsiasi ufficio postale presentando un documento di identità ed il codice fiscale della persona a cui verrà intestato. Non sono previste spese di apertura, gestione o chiusura del rapporto.
Queste sono le caratteristiche principali dei libretti di risparmio postale nominativi. Esistono comunque diverse tipologie di libretti nominativi, ognuna delle quali ha caratteristiche diverse. Le tipologie dei libretti nominativi sono:
  • Libretto nominativo ordinario;
  • Libretto nominativo ordinario Smart;
  • Libretto Speciale per minore di età.
Vediamo allora le caratteristiche di ogni tipo di libretto.
I Libretti Nominativi Ordinari, come detto, possono essere intestati sia a persone giuridiche che a persone fisiche. Se le persone fisiche sono maggiorenni si possono indicare sino a quattro intestatari mentre se minore di età l’intestatario deve essere singolo.
I prelievi ed i versamenti possono essere effettuati da ciascun intestatario. Per quanto riguarda i prelievi dell’intestatario minorenne invece è necessaria l’autorizzazione di un giudice tutelare. Ogni intestatario non può effettuare versamenti giornalieri superiori a 2.000.000,00 di Euro.  
Oltre a poter effettuare prelevamenti e depositi presso tutti gli sportelli postali presenti sul territorio nazionale, è possibile anche effettuarli a mezzo della Carta Libretto Postale che opera sul circuito Postamat presso gli sportelli automatici e presso gli sportelli dotati di terminale POS. Per i prelievi effettuati presso gli sportelli automatici è fissato il limite giornaliero di €.600,00 e mensile di €.2.500,00 e comunque non possono essere superiori al saldo presente sul libretto. Le operazioni effettuate a mezzo della Carta non devono essere registrate immediatamente sul Libretto Ordinario Nominativo ma raggiunto il numero di 40 consecutive senza che sia effettuata l’annotazione la carta viene temporaneamente sospesa sino a che l’utente non si recherà presso un ufficio postale per effettuare le annotazioni.
Con i Libretti Nominativi Ordinari è possibile effettuare trasferimento di denaro da e verso un Libretto Nominativo Ordinario Smart avente il medesimo intestatario. Inoltre vi è la possibilità di effettuare l’accredito della pensione e di sottoscrivere Buoni Fruttiferi Dematerializzati.
La Carta Libretto Postale, che viene rilasciata a richiesta del titolare, non ha costi di rilascio o per l’uso ed è gratuita anche la sostituzione per furto, smarrimento o distruzione (per sapere come comportarsi in questi casi vi consiglio di leggere questo post). Inoltre, sempre a titolo gratuito,  per i titolari della carta che hanno disposto l’accredito della pensione sul libretto è prevista un’assicurazione che opera in caso di rapina, furto con destrezza, scippo oppure furto a seguito di infortunio o malore che si possono verificare nelle due ore successive al prelievo e nel limite di €.700,00.     
Attualmente il rendimento offerto dai Libretti Nominativi Ordinari è dello 0,50% lordo.
I Libretti Nominativi Ordinari Smart possono essere intestati solamente a persone fisiche maggiorenni, sempre con un massimo di 4 intestatari. Ogni persona può avere un solo Libretto Nominativo Smart. Le modalità di apertura, versamento e prelevamento sono le medesime del Libretto Nominativo Ordinario.
Oltre alla normale operatività del libretto ordinario, con quello Smart è anche possibile utilizzare i servizi online offerti dal portale di Poste Italiane. In particolare si può consultare il saldo, la lista movimenti, acquistare o cedere i Buoni Fruttiferi Postali dematerializzati e visualizzarne il portafoglio per quelli collegati al Libretto Smart.    
Il tasso di interesse base per il Libretto Nominativo Ordinario Smart è dello 0,50% lordo, ma sono previsti dei tassi di interesse detti premiali per il periodo dal 01 gennaio al 30 giugno 2014 aventi caratteristiche diverse a seconda di quando i libretti sono stati aperti.
Le condizioni sono le seguenti:
  • per i libretti attivati tra il 01 gennaio ed il 16 ottobre 2013 viene riconosciuto un tasso di interesse del 2,00% se si possiede la carta Libretto Postale o viene richiesta entro il 28.02.2014. Inoltre sino al 30.06.2014 il saldo del Libretto non deve essere inferiore al 90% di quello presente il 31.12.2013 (o non inferiore a €.2.000.000,00 se era superiore a questa cifra). Oltre a ciò il libretto e la carta devono essere attive almeno sino al 31.12.2014;
  • per i libretti attivati tra il 17 ottobre ed il 31 dicembre 2013 viene riconosciuto il tasso del 2,5% se si possiede la carta Libretto Postale o viene richiesta entro il 28.02.2014 e mantenere libretto e carta attivi almeno sino al 31.12.2014. Deve inoltre essere rispettata almeno una delle seguenti condizioni: 1) mantenere dal 01.01.2014 al 30.06.2014 un saldo non  inferiore al 90% di quello iniziale; 2) da gennaio 2014 a giugno 2014 effettuare almeno un versamento mensile di un importo minimo di €.300,00 (al netto di eventuali prelievi effettuati nello stesso giorno);
  • per i libretti attivati dal 01 gennaio 2014 viene riconosciuto un tasso di interesse pari all’1,75% se viene richiesta la Carta Libretto entro 60 giorni dalla data di apertura del libretto, si mantengono libretto e carta attivi almeno sino al 31.12.2014 e fino al 30.06.2014 si ha un saldo non inferiore al 90% del saldo inziale.
Bene, per il momento fermiamoci qui. Dopo aver visto le caratteristiche dei Libretti Nominativi Ordinari e i Libretti Nominativi Ordinari Smart, nel prossimo articolo vedremo quelle dei Libretti Speciali per Minori di Età e daremo anche un’occhiata ai Libretti Giudiziari. Allora, se vi fa piacere, ci sentiamo al prossimo articolo.











Condividi questo post, se questo post ti è stato utile. Usa i pulsanti qui sotto e seleziona mi piace. Se vuoi conoscere i nuovi articoli sottoscrivi i miei feed.

2 commenti:

  1. E dopo il 30 giugno 2014 cosa accadrá? Verranno riabbassati di nuovo gli interessi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente si tornerà al tasso base

      Elimina

Post più popolari